Si chiama “L’ospedale che vorrei” ed è il progetto nato in collaborazione con l’Ospedale di Castelnuovo ne’ Monti (RE) per arredare la Pediatria e trasformarla in uno spazio a misura di bambini e genitori, grazie a letti a scomparsa per mamma e papà che assistono i piccoli pazienti, materiale ludico e tanto altro.

    Ma come abbiamo fatto a realizzare questo sogno?

    E’ stato possibile grazie all’aiuto concreto ed economico di tanti soggetti.

    Oltre a Eleonora Domeniconi Interior Desig e Angelo Ferrari che ha costruito i mobili, il nostro grazie specialissimo va alla Banca di Cavola e Sassuolo che ci ha aiutati ben 2 volte: nel 2008 con un primo generoso contributo per la ristrutturazione provvisoria e ancora oggi per quella definitiva.

    La Banca di Cavola e Sassuolo è un credito cooperativo e con piacere vogliamo segnalare anche le loro iniziative a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.