Per la prima volta in vita mia non trovo le parole per descrivere un’esperienza così delicata e fragile…fragile come le ali di una farfalla, come il sorriso di un bambino…come il sorriso di un bambino ospedalizzato….
Riuscire a far emergere la parte sana di un bambino malato…queste sono le parole chiave su cui voglio focalizzare il mio intervento!
E parallelamente riuscire a far emergere la parte sana in noi esseri umani spesso cristallizzati nel nostro egoismo e nella nostra superficiale quotidianità….la gente a volte considera un atto di coraggio svegliarsi la mattina e correre a lavorare, occuparsi a tempo pieno della casa, carriera, famiglia quasi fossero degli script strutturati e categorizzati in modo rigido e non dettati dalla spontaneità del loro cuore…almeno non nel momento in cui se ne lamentano…
Eppure l’atto di coraggio vero e proprio è uscire dagli schemi rigidi e canonici delle regole, delle abitudini , delle convenzioni e cominciare a fare tutto, dal primo momento in cui ci si sveglia al momento in cui si va a dormire,dominati da quel muscolo chiamato cuore.
L’atto di coraggio è donare un sorriso a delle creature innocenti e già private di qualcosa che per molti di noi è scontata e mai posta davvero come priorità negli schemi mentali di chi la possiede…la SALUTE!
L’atto di coraggio è asciugare gli occhi dalle lacrime che inevitabilmente sgorgano quando senti e vivi certe situazioni dolorose e farle asciugare soprattutto a quei genitori che soffrono in prima persona…insieme al loro figlioletto/figlioletta….
L’atto di coraggio è far ridere il bambino e infondergli serenità e letizia…
E il vero coraggio ce lo danno proprio loro, buffe e sorridenti creature d’oro….che nonostante tutto continuano a sperare, a sognare, a ridere…a crescere giorno dopo giorno con una forza e una saggezza incredibili.
Grazie a chi mi permette di vivere con coraggio e a guardare il mondo con occhi nuovi….
Con gli occhi della sofferenza autentica e dell’altrettanta autentica speranza!

Pamela Coccioli (una volontaria) sulla nostra pagina Facebook