A Reggio Emilia nel corso degli ultimi 10 anni un pedofilo ha adescato 40 tra ragazzini e adolescenti, ma molte altre decine potrebbero essere coinvolte.
    Emerge inoltre lo spettro di una rete per la commercializzazione di filmati. Nessuno, tra istituzioni e genitori ha mai notato nulla.
    L’abuso sessuale sui bambini dopo una fase di riconoscimento è andato incontro ad un crescendo di minimizzazione, rimozione fino a sfociare, negli ultimi anni, in un vero e proprio negazionismo della violenza sessuale sui bambini.

    rompere-il-silenzio
    Contro la dimenticanza dell’abuso nasce l’associazione Rompere il silenzio.
    5 convegni contro il negazionismo dell’abuso sessuale sui bambini (Reggio Emilia, Torino, Salerno, Pisa, Cagliari) in collaborazione con il Centro Studi Hansel e Gretel che lavora da 25 anni sul fronte della prevenzione e del contrasto alla violenza sui minori.

    Il primo convegno si terrà a Reggio Emilia il 4 marzo all’Oratorio Don Bosco, via Adua, 79.

    Scarica la presentazione del convegno >>

    TUTTE LE NEWS